L'opportunità per gli agricoltori di nocciole

Il nocciolo è un orgoglio tutto italiano, il nostro Paese infatti ricopre il secondo posto nel ranking mondiale dei maggiori produttori.

Questa coltura è sempre stata considerata come poco esigente di cure ma, come dimostrato da numerose ricerche scientifiche, quando si parla di corilicoltura da reddito non si può prescindere dall'irrigazione di precisione.

La subirrigazione ad oggi è la scelta migliore per l'irrigazione a goccia del tuo noccioleto: nessun ingombro, massima efficienza di distribuzione e facilità di gestione dell'impianto.

Irrigazione di precisione

Come l'irrigazione di precisione può aiutarti

La distribuzione di acqua con la giusta tecnica ha un peso non più trascurabile per l'irrigazione del nocciolo.

Con la fertirrigazione si distribuiscono acquatutti i nutrienti essenziali alla crescita e allo sviluppo della coltura.

Grazie al Digital Farming,  puoi monitorare e ottimizzare la crescita della coltura ottenendo informazioni in tempo reale su tutte le variabili del tuo noccioleto.

Successo
Storie di successo

Storie di successo

Incontra gli agricoltori che hanno scelto l'irrigazione di precisione per migliorare la qualità delle proprie nocciole.

Soluzioni

I prodotti consigliati per il nocciolo:

UniRam™

Ala gocciolante autocompensante - progettata per affrontare acque molto difficili e le situazioni più estreme.

 

Leggi di più

DripNet PC™

Ala gocciolante integrale autocompensante - progettata per uniformare l’irrigazione di colture con lunghe turnazioni e topografie complesse.

 

 

Leggi di più
FAQ

Nocciolo FAQs

  • Quanto costa l’irrigazione di precisione per ettaro?

    I costi dipendono da tre fattori principali:

    - la distanza e l’elevazione tra il punto di presa dell’acqua e il campo, ciò infatti determina la scelta delle condotte più appropriate

    - il picco di fabbisogno di acqua della tua coltura, che è legato alle condizioni climatiche e alla copertura di chioma

    - la topografia del tuo campo che incide sulle specifiche del gocciolatore

    A ciò si aggiunge inoltre la tipologia delle acque irrigue, che determina la tipologia di filtrazione ncessaria.

    Per fornirti un’ipotesi di costo per ettaro del sistema, abbiamo bisogno di conoscere maggiori dettagli. Contattaci subito, troveremo insieme la migliore soluzione

  • Perché dovrei scegliere l’irrigazione a goccia di precisione rispetto ad altri metodi?

    La pianta del nocciolo ha un apparato radicale relativamente superficiale e largo, che raggiunge una profondità di 5-40 cm in terreno aerato; ciò significa che i nutrienti forniti al di fuori di quell'area vengono sprecati. Con due ali gocciolanti per ogni filare di alberi, l'intero apparato radicale è coperto, senza sprecare nulla: risparmi così il 30% d'acqua

    Con l'impianto di irrigazione a goccia benefici di economie di scala: il tuo investimento infatti è a lunga durata, fino a 20-25 anni. Grazie alla goccia otterrai produzioni costanti, bassa percentuale di gusci vuoti e nocciole di migliore qualità, con risultati in termini di PLV (produzione lorda vendibile) nettamente superiori rispetto ai metodi irrigui tradizionali.

     

  • Quando dovrei iniziare e quanto dovrei irrigare?

    Normalmente sui nuovi impianti si irriga dal trapianto, su quelli già produttivi in prefioritura.

    L’irrigazione in fase di formazione della nucula è fondamentale per la produzione e la qualità, in questa fase bisogna quindi evitare stress idrici. La quantità da restituire alla coltura va calcolata in base a pochi elementi di tipo agro-climatico e la pianificazione definitiva dipende dalla disponibilità idrica e dai fattori specifici legati alla gestione del tuo corileto e dagli obiettivi di produzione attesa.

    Contattaci per avere supporto agronomico e ulteriori informazioni: la qualità delle nocciole si fa in campo e passa per l’acqua.

  • Come posiziono le ali gocciolanti nel mio noccioleto?

    Generalmente si consigliano, per ciascun filare di piante, due ali gocciolanti autocompensanti, antisifone e con sistema antiradice da interrare appena dopo il trapianto (UniRam AS o DripNet AS).

    Le ali in subirrigazione vengono interrate a una distanza di circa 50 cm dal piede della pianta e a una profondità di circa 25-35 cm. L’interramento delle ali gocciolanti permette di non avere ingombri sul terreno che possano ostacolare le normali operazioni di spollonatura, raccolta e sfalcio dell’erba. In alcune recenti installazioni l’ala gocciolante è stata posizionata su filo, come in un vigneto, con l’obiettivo di supportare per 2-3 anni la fase critica di attecchimento specie su suoli leggeri, per poi essere interrata in subirrigazione per la conduzione della fase produttiva.

Contattaci
Hai bisogno di aiuto per trovare la migliore soluzione per la tua coltura?

Hai bisogno di aiuto per trovare la migliore soluzione per la tua coltura?

Contattaci per parlare e risolvere qualsiasi tuo dubbio o bisogno.

Parla con noi