il 24 gennaio, 2019

Tipo

Tutti gli articoli

La subirrigazione è tutto quello che stai cercando…

Quante volte hai pensato ad un sistema di irrigazione pratico, che richieda poca manodopera e che sia in grado di risparmiare acqua senza rinunciare a soddisfare il fabbisogno idrico del tuo medicaio?

La risposta è semplice e si chiama: subirrigazione. 

L’interramento delle ali gocciolanti è l’unica soluzione per irrigare con precisione il tuo medicaio. Questa configurazione infatti, oltre a differenziarsi per la miglior efficienza di distribuzione dell’acqua, offre il completo sfruttamento della superficie, senza essere di ingombro alle diverse pratiche agronomiche. Oltretutto grazie alla subirrigazione, l’acqua si muove nel suolo per capillarità migliorando le caratteristiche fisiche del terreno, che a fine ciclo risulta più strutturato e morbido anche in presenza di suoli pensanti che tendono a crepacciare. 

Dimmi qual è la tua esigenza e ti darò la soluzione 

Per ogni tua esigenza Netafim è in grado di offrirti una soluzione valida e efficace. 

Ad oggi è possibile scegliere tra una configurazione Leggera, per chi ha terreni in affitto, ha necessità di gestire il suolo in modo particolare, e non vuole vincolarsi a lungo. In questo caso le ali gocciolanti interrate hanno uno spessore minore di 1 mm e dotate di gocciolatore autocompensante con sistema certificato anti-sifone e anti-intrusione. L’ala gocciolante in questione è il Dripnet ASCon questa configurazione si può scegliere di dedicare la subirrigazione per la sola durata del medicaio, per poi estrarla al termine dell’ultimo anno. In questo caso la profondità consigliata non supera i 20 - 25 cm con portate che vengono scelte in base alla tessitura del terreno. 

Se invece si vuole un sistema più Robusto, la scelta migliore è Uniram ASDripnet AS con spessore di 1 mm. Il maggior spessore offre una prolungata resistenza nel tempo, offrendo la possibilità di subirrigare anche altre colture in rotazione dopo medicaio. Qui la profondità di interramento può essere anche di 30-35 cm a seconda delle colture in avvicendamento e delle pratiche di gestione del terreno.  

La durata dell’impianto è funzione del grado di manutenzione dello stesso. Netafim consiglia l’applicazione di una manutenzione programmata e mirata di 1-2 interventi all’anno per prolungare la funzionalità del sistema.